In questo articolo andremo a parlare del legno come materiale strutturale, in particolare del Parallam e Intrallam, fornendo una visione generale sulle loro applicazioni.

Il Parallam (acronimo PLS – Parallel Strand Lumber) e Intrallam (acronimo LSL – Laminated Strand Lumber) sono due modalità di applicazione del legno strutturale che stanno man mano prendendo spazio nel mondo dell’edilizia.

Il PLS o Parallam è una trave costituita da strisce di piallaccio aventi spessore di circa 3 millimetri e 15 millimetri di larghezza.

La lunghezza massima raggiungibile da queste strisce è di circa 2,6 metri, le quali vengono incollate con una resina fenolica e assemblate in direzione parallela all’ asse della trave.

Successivamente le strisce vengono incollate mediante una pressa continua per ottenere le travi finali.

Le specie legnose più usate per la realizzazione di questi elementi sono il Douglas Fir (DF) e il Southern Yellow Pine (SYP).

L’impiego nell’edilizia, di questi elementi portanti, è riservato a grandi campate, inoltre sono disponibili sezioni più grandi.

In generale, le dimensioni tipiche sono le seguenti:

  • Lunghezze medie 2000 millimetri;
  • Larghezze vanno da un minimo di 80 millimetri ad un massimo di 280 millimetri;
  • Spessori compresi tra i 40 millimetri e 483 millimetri.

Introduciamo ora il pannello di legno con nome Intrallam.

L’intrallam è un pannello di legno formato da trucioli di legno di pioppo avente uno spessore di circa 8 millimetri, una larghezza di circa 25 millimetri e una lunghezza di 300 millimetri.

I truccioli vengono tenuti insieme grazie ad una speciale colla, la quale è resistente all’acqua, di conseguenza il pannello risulta essere resistente alle intemperie, ma l’esposizione diretta andrebbe, per quanto possibile, evitata.

Di questa tipologia di legno truciolato esistono due famiglie, ovvero:

  • Pannelli con i trucioli orientati esclusivamente nella direzione longitudinale;
  • Pannelli con i trucioli orientati sia in direzione longitudinale e sia in direzione trasversale.

Quest’ ultima famiglia, avendo i trucioli orientati anche in direzione trasversale, ha una maggiore uniformità delle proprietà meccaniche rispetto alle due direzioni principali (longitudinali e trasversali).

Il loro impiego nell’edilizia è sottoforma di lastre per le pareti, tetti e solai.

Le dimensioni tipiche di questi elementi sono:

  • Lunghezze fino ai 10670 millimetri;
  • Larghezze attorno ai 2500 millimetri;
  • Spessori compresi tra i 32 e gli 89 millimetri.

Per qualsiasi domanda, dubbio o quesito in merito a questo argomento (Parallam e Intrallam) non esitate a contattarmi attraverso i mezzi messi a disposizione dal mio sito web oppure attraverso i social media.

Bibliografia:

Luca Guardigli, Architettura tecnica I, anno 2008.

Articoli recenti

Categorie